Olivia Manescalchi si è diplomata alla scuola del Teatro Stabile di Torino diretta da Luca Ronconi nel 1993. Ha lavorato da allora con vari registi, quali Luca Ronconi, Mauro Avogadro, Walter Pagliaro, Gabriele Vacis, Giorgio Gallione, Davide Livermore, Michele Di Mauro. Nel 1997 fonda un’associazione con Lorenzo Fontana e Giancarlo Judica Cordiglia con la quale produce alcuni cortometraggi per Mediaset e mette in scena diversi spettacoli teatrali prodotti dal Teatro Stabile di Torino. Nel 2006 scrive e mette in scena il suo primo testo teatrale “punto di domanda ovvero: avete mai sentito parlare del lavaggio completo delle vie nasali” che viene poi ospitato alla rassegna Faccia da Comico diretta da Serena Dandini a Roma. Nel 2008 scrive e dirige il suo secondo testo teatrale dal titolo “9 mesi e 1 giorno” prodotto dalla fondazione Teatro Piemonte Europa. Dal 1999 al 2008 è stata nel cast della trasmissione televisiva “La Melevisione” programma quotidiano su Rai Tre. Film tv: “Due mezzi papà” regia N. Salerno. Ha recitato nel film “fuori dal mondo” di Giuseppe piccioni e nel film “l’educazione di Giulio” di C. Bondì. Nel 2012 è stata ospite nella stagione del Teatro Stabile di Torino con il suo ultimo testo: “Il funerale”. Nel 2015 riprende lo spettacolo “9 mesi e 1 giorno”, da lei scritto e diretto, con la partecipazione di Melita Toniolo e Lorenzo Branchetti. Dal 2011 collabora in veste di attrice e regista con l’Unione Musicale di Torino e col Teatro Baretti diretto da Davide Livermore. Nel 2016 lavora come acting coach per la fiction “Non uccidere” e nella seconda stagione ricopre un ruolo di protagonista di puntata. Collabora come assistente alla regia allo spettacolo di Stefano Bollani “La regina Dada”. Nel 2017 recita nel ruolo di Rosetta in “Sacrificio d’amore” Canale 5. Recita “Amleto” per il festival di Stresa con l’orchestra diretta da Daniele Rustioni. Ha doppiato Olivia Pope in Scandal per cui ha preso una nomination come miglior voce femminile televisiva.